Skip to content Skip to footer

Mr. Arbitrium

A Parma arriva anche Mr. Arbitrium, l’opera più conosciuta di Giannelli, grazie all’accoglienza della comunità francescana e all’Università di Parma. Il gigante che “spinge e sostiene” è da poco rientrato dall’Ucraina, dove è stato esposto a fianco del Teatro Nazionale dell’Opera di Leopoli (Lviv). Mr. Arbitrium, fino al 31 maggio, sarà posizionato di fronte alla facciata del Santuario di San Francesco del Prato, la chiesa medievale costruita a seguito dell’insediamento dei frati francescani giunti a Parma nel XIII secolo, e riaperta da due anni e mezzo dopo oltre due secoli di chiusura.

L’opera di Giannelli per la prima volta si confronta con un luogo francescano e si misura con la vocazione di Francesco d’Assisi che a San Damiano si sente chiamato: “Va’ e ripara la mia casa, che è tutta in rovina”. L’Opera si rapporta simbolicamente anche con l’arte di Giotto: in particolare con la scena in cui Papa Innocenzo III vede in sogno il povero frate che sorregge la Basilica del Laterano, sede del soglio pontificio, che vacilla e rischia di crollare, uno dei brani pittorici maggiormente simbolici delle Storie di San Francesco della Basilica superiore di Assisi attribuiti a Giotto. Mr. Arbitrium tocca, tra l’altro, la peculiare storia di questa chiesa parmigiana che, dopo quasi due secoli di uso carcerario, negli ultimi decenni è rimasta sospesa tra abbandono e desideri di recupero. Così, molti cittadini e istituzioni, che hanno seguito il recente recupero di San Francesco del Prato possono forse ritrovare le proprie posizioni nell’atteggiamento fisico che questo “gigante” esprime. Con Mr. Arbitrium intento a sostenere san Francesco del Prato si vuole aprire il dibattito sull’arbitrio, che è messaggio intrinseco dell’opera: sorreggere o spingere le tradizioni, il passato, la religione? Lo scultore, attraverso l’opera, si chiede come vivere questo momento storico, segnato da grandi cambiamenti e da ritmi serrati e alienanti. Non è forse necessario prendere posizioni personali? Scegliere, arbitrariamente e responsabilmente, se sostenere e difendere la storia millenaria e la cultura dell’Occidente, oppure spingere al cambiamento o spostare altrove ciò che riceviamo dal nostro passato? Nell’epoca della fretta e della superficialità è quanto mai importante riflettere sui valori fondanti della nostra società e civiltà.

 

L’installazione di Mr. Arbitrium alla Chiesa di San Francesco del Prato è stata possibile grazie alla collaborazione di Parma Palatina, Associazione culturale che sostiene e incoraggia la cultura sul territorio. Si ringrazia per il contributo e supporto per l’installazione gli associati CUBO Parma, Bequadro Restaurant & Sound, Gioielleria Carboni, AZETA, FARMA Ascensori, Assiparma srl che partecipano attivamente all’iniziativa e per tutta la durata del Festival ospiteranno nei loro spazi aperti al pubblico, un’edizione speciale in bronzo di Mr. Arbitrium, in segno di continuità con l’opera monumentale in Piazzale San Francesco.

Santuario di San Francesco del Prato, Parma

Emanuele Giannelli

Orari:
Sempre aperto

Emanuele Giannelli